APPALTO DEL COMUNE DI CAGLIARI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI

Si ritiene utile pubblicare la documentazione circa l’appalto sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani, in quanto non più di facile reperibilità nel sito del Comune di Cagliari, comunque disponibile con la procedura di accesso agli atti.
Questa novità ha reso difficoltosa la conoscenza da parte di cittadini degli obblighi gravanti sulle imprese vincitrici dell’appalto e dei corrispondenti diritti dei cittadini, sia come singoli che come condomìni, oltre che delle attività commerciali.

Lavori di sistemazione strada comunale Complesso di Via Pontano

Sono lieto di comunicare che proseguono i lavori del Comune di Cagliari per la sistemazione della strada di Via Pontano, a lungo trascurata perché ritenuta erroneamente privata dalle Autorità. Dovrebbero concludersi (finalmente!) entro un mese o poco più, salvo complicazioni quali meteo.

SI PREGA DI PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE alle date e agli orari (non sempre uguali) dei cartelli con gli avvisi di rimozione, che vengono affissi almeno 48 ore prima dell’inizio dei lavori.

Oggi 4 e domani 5 febbraio 2019, ad esempio, con cartello affisso da sabato mattina, sono iniziati i lavori di smantellamento dell’asfalto lesionato, sia in mezzo alla strada che intorno a marciapiedi e caditoie, in preparazione della successiva colata di vibrocemento (cemento misto a fibre di ferro) che, opportunamente livellato, farà da sfondo all’asfaltatura speciale prevista a brevissimo.
Invece dalle 0.00 di domani 5 (stanotte) fino alle 24 dell’8 febbraio 2019 (tra l’8 e il 9), proseguono i lavori per disegnare i parcheggi bianchi e blu, auto e moto. Mi hanno comunicato che stavolta i veicoli che si troveranno ancora in loco verranno rimossi, fino all’ultimo, cosa impossibile nei precedenti tentativi di esecuzione dei lavori perché non si aspettavano una tale noncuranza da parte dei cittadini e pertanto la settimana scorsa non erano attrezzati.

Conclusi tutti i lavori, la trasgressione della segnaletica sarà perseguita a norma di legge come per tutte le altre strade del mondo. I condomini residenti nel quartiere, non proprietari di posti auto o box, ma proprietari di almeno un veicolo che non avessero ancora provveduto, possono dotarsi di doppio pass (EUR 5,00 per pass bianco per residenti, EUR 5,00 per pass blu per evitare tariffa diurna) presso http://www.parkar.it/pass.php. Via Pontano, pur non essendo nell’elenco, è coperta dal servizio.

I nuovi parcheggi saranno soggetti alle regole qui riportate: https://www.comune.cagliari.it/portale/viabilita/at16_notizie_dett?contentId=NWS656485.

Si fa presente che ci si incammina verso la conclusione della sistemazione di Via Pontano grazie al grosso contributo del Consigliere Comunale Roberto Tramaloni (Partito dei Sardi) che, sin dal suo primo recentissimo coinvolgimento (giugno 2018) con visite personali in loco e incontri al Comune, si è impegnato personalmente per accelerare i lavori al fine di portare a compimento la soluzione di questa incresciosa situazione aiutando a sbloccare i meccanismi burocratici che ne rallentavano a dismisura l’esecuzione fino a rimandarla di anno in anno e che di fatto quindi la bloccavano.

Il 2 Aprile 2019 chiude Google+ Personale

Google ha annunciato il countdown per la chiusura definitiva di Google+ Personale con una mail inviata a tutti gli utenti Google+, Personali e Suite. Ecco il testo della mail.

Il tuo account Google+ personale sarà disattivato il 2 aprile 2019

Hai ricevuto questa email perché hai un account consumer Google+ personale o gestisci una pagina Google+.

A dicembre 2018 abbiamo annunciato la nostra decisione di chiudere la versione consumer di Google+ ad aprile 2019 a causa del suo scarso utilizzo e delle difficoltà relative al mantenimento di un prodotto in grado di soddisfare le aspettative dei consumatori. Vogliamo ringraziarti di aver fatto parte di Google+ e fornirti indicazioni su come procedere, incluse le istruzioni su come scaricare le tue foto e altri contenuti.

Il 2 aprile il tuo account Google+ e tutte le pagine Google+ che hai creato verranno chiusi e inizieremo a eliminare i contenuti degli account Google+ consumer. Anche le foto e i video di Google+ nel tuo archivio album e nelle tue pagine Google+ verranno eliminati. Puoi scaricare e salvare i tuoi contenuti, ma assicurati di farlo entro aprile. Tieni presente che le foto e i video di cui hai effettuato il backup in Google Foto non verranno eliminati.

Il processo di eliminazione dei contenuti dagli account Google+ consumer, dalle pagine Google+ e dall’archivio album richiederà alcuni mesi; nel frattempo, i contenuti potrebbero rimanere disponibili. Ad esempio, gli utenti potrebbero continuare a visualizzare parzialmente il proprio account Google+ tramite il log delle attività e alcuni contenuti della versione consumer di Google+ potrebbero rimanere visibili agli utenti di G Suite fino all’eliminazione della versione consumer di Google+.

Già dal 4 febbraio, non potrai più creare nuovi profili, pagine, community o eventi Google+.

Consulta l’elenco completo delle Domande frequenti per trovare informazioni più dettagliate e conoscere gli aggiornamenti relativi alla chiusura.

Se possiedi una community Google+ o ne gestisci la moderazione, puoi scaricare e salvare i dati della tua community Google+. A partire dai primi di marzo 2019 sarà possibile scaricare ulteriori dati, tra cui l’autore, il testo e le foto di tutti i post delle community pubbliche. Ulteriori informazioni

Se accedi a siti e app utilizzando il pulsante Accesso a Google+, tieni presente che questi pulsanti non funzioneranno più nel corso delle prossime settimane e in alcuni casi saranno sostituiti da un pulsante Accedi con Google. Potrai comunque accedere con il tuo Account Google ovunque vedrai pulsanti Accedi con Google. Ulteriori informazioni

Se hai utilizzato Google+ per lasciare commenti sul tuo sito o su altri siti, tieni presente che questa funzionalità verrà rimossa da Blogger entro il 4 febbraio e da altri siti entro il 7 marzo. Tutti i tuoi commenti Google+ verranno rimossi da tutti i siti a partire dal 2 aprile 2019. Ulteriori informazioni

Se sei cliente di G Suite, Google+ dovrebbe restare attivo per il tuo account G Suite. Contatta il tuo amministratore di G Suite per ulteriori informazioni. Presto ti offriremo nuove funzionalità e un look tutto nuovo. Ulteriori informazioni

Se ti occupi di sviluppo e utilizzi le API di Google+ o l’Accesso a Google+, fai clic qui per vedere come cambieranno le cose per te.

Da tutti noi del team di Google+, un grazie di cuore per aver reso Google+ un luogo davvero speciale. Siamo grati agli artisti, agli utenti che hanno creato community e agli esperti che hanno fatto di Google+ la loro casa. Niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza la vostra passione e il vostro impegno.

Google LLC 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, CA 94043, USA

Ti abbiamo inviato questa email di servizio obbligatoria per informarti di alcune importanti modifiche che riguardano il tuo account, prodotto o pagina Google+.

Energia Elettrica Condominiale: inapplicabilità iva al 10%

L’Agenzia delle Entrate, rispondendo all’interpello n. 3 del 4 dicembre 2018, ha definitivamente chiarito l’inapplicabilità dell’aliquota iva ridotta al 10% per l’utilizzo di energia elettrica per i servizi comuni dei Condominii a prevalenza residenziale.

Questo comporta che tutti i condominii di tutta Italia nelle prossime bollette e fatture avranno un aumento della spesa finale di ben 12 punti percentuale in più sull’imponibile, il quale aveva già subito un aumento dovuto al Decreto salva imprese del Governo Gentiloni.

Non solo, l’aliquota iva ordinaria seguirà anche i relativi aumenti iva già annunciati dal governo, ovvero salirà al 25,2% nel 2020 e al 26,5% nel 2021.

Per chi avesse ancora dei dubbi, ora più che mai si consiglia una rimodulazione dei consumi ai fini di un risparmio energetico (led, automazioni a basso consumo, ecc.).

Pronti per la Fatturazione Elettronica? Con Fattura24.com è tutto più semplice!

Fattura24.com

Per chi ancora non lo sapesse, solamente alcune categorie di partite iva non hanno l’obbligo dell’emissione della Fattura Elettronica, mentre tutti gli altri contribuenti, professionisti e imprese, sono obbligati ad emettere Fatture Elettroniche. Ma a parte gli obblighi di legge, a mio avviso, sarebbe meglio comunque attivare la Fatturazione Elettronica tramite intermediario (come Fattura24.com, il portale cloud utilizzato dal sottoscritto e che da ora in poi viene citato come esempio) anche per coloro che non hanno l’obbligo della Fatturazione Elettronica per i motivi che vado qui ad elencare:

  1. Errori contabili o anagrafici vengono drasticamente ridotti se non eliminati del tutto (ad esempio Fattura24.com gestisce l’anagrafica clienti/fornitori verificando codice fiscale e partita iva e calcolando in automatico l’iva, la cassa previdenziale/professionale, la ritenuta d’acconto, permettendo anche la creazione di crediti/debiti automatici e la generazione di fatture da fatture già emesse, per evitare di dover rinserire tutti i dati).
  2. Fattura24.com è un gestionale a tutti gli effetti e pertanto oltre a quanto elencato al punto 1, permette di analizzare l’andamento economico della propria attività, generando in automatico grafici e report, e collegandosi a sistemi di vendita al dettaglio.
  3. Fattura24.com è un intermediario accreditato al Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate (SdI) e pertanto del tutto gratuitamente potete attivare il Codice Destinatario con il quale, se registrato anche nel portale dell’Agenzia delle Entrate “Fatture e Corrispettivi”, un fornitore può farvi recapitare telematicamente una fattura anche se non conosce la Vostra PEC o il Vostro Codice Destinatario. Come per magia, la fattura verrà caricata in automatico in Fattura24.com.
  4. Fattura24.com essendo un intermediario accreditato allo SdI per l’invio e la ricezione delle Fatture Elettroniche, oltre a permetterVi di ricevere telematicamente le fatture elettroniche tramite il Codice Destinatario, Vi permette anche di inviarle, sempre automaticamente e telematicamente al destinatario tramite il Codice Destinatario del Suo intermediario, tramite la Sua PEC o tramite l’invio automatico o la stampa della Fattura di Cortesia, ovvero del PDF riepilogativo della Fattura Elettronica.
  5. Pertanto non vi dovete preoccupare di nulla: grazie all’uso del web, delle 4 app per iOS e Android differenziate per Smartphone e Tablet, degli algoritmi di automazione interni, dei partner e dell’Agenzia delle Entrate, Fattura24.com gestisce la ricezione, l’emissione, la firma digitale, l’invio, e l’analisi delle fatture elettroniche in modo del tutto automatico telematico e trasparente con backup giornaliero automatico.
  6. Fattura24.com inoltre Vi permette di caricare anche le vecchie fatture, sia solamente contabilmente che caricando i pdf originali o delle scansioni delle fatture cartacee (può anche estrarre alcuni dati in automatico), per poter analizzare l’andamento del Vostro business negli anni, gestire i tributi, scaricare l’iva ecc..
  7. Infine, attraverso il servizio di conservazione elettronica offerto gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate – attivabile con la sottoscrizione della Convenzione nel portale “Fatture e Corrispettivi” – tutte le fatture elettroniche emesse e ricevute dal contribuente attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) sono automaticamente portate in conservazione, mantenute e rese disponibili all’utente per 15 anni, anche in caso di decadenza o recesso dal servizio.

Per quanto sopra, che è solo un elenco non esaustivo delle caratteristiche del Sistema, per coloro che non hanno l’obbligo della Fatturazione Elettronica, questa diventa un’opportunità.

Google One, il gigante californiano unifica i servizi cloud – tomshw.it

Google One è il nuovo servizio cloud dell’azienda di Mountain View, con il quale si potrà unificare quanto offerto dai vari Drive, Gmail, Foto. La logica del gigante californiano è dunque quella di poter proporre agli utenti un unico abbonamento, il cui spazio di archiviazione potrà essere utilizzato a seconda delle specifiche esigenze. Il tutto a prezzi tutto sommato contenuti.

https://www.tomshw.it/google-one-gigante-californiano-unifica-servizi-cloud-94082

G Suite: ricerca all’interno di una cartella (anche sottocartelle) di Google Drive

Google_Drive_LogoCome riportato nel Blog Google per gli aggiornamenti di G Suite, da oggi finalmente è disponibile la ricerca all’interno di una cartella in Google Drive. La ricerca avviene all’interno della cartella e in tutte le sottocartelle ivi presenti, sondando ogni singolo file sia che abbia campi testo ricercabili sia che abbia testo all’interno di foto, immagini o PDF di immagini.

La procedura è semplice e può essere eseguita in due modi: Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: