Inaugurazione del nuovo locale de “La Bottega del Fiore” a Cagliari

Si è conclusa ieri la quattro giorni di inaugurazione del nuovo locale della nota boutique di fiori “La Bottega del Fiore” di Mirella Corda, sito a Cagliari, sempre in via Tommaseo ma non più al numero 53, bensì quasi di fronte al numero 50/52, con un ingresso anche lato portici di Via Gioviano Pontano. La titolare, Mirella, ha voluto coronare gli sforzi di rendere ancor più bella l’esposizione di fiori, piante e articoli da regalo nella nuova boutique con un full-immersion comprensivo di un rinfresco per ospiti invitati e passanti che hanno così potuto ammirare la straordinaria eleganza del locale e, per chi non l’aveva mai incontrata, anche la grazia e la simpatia della titolare, il tutto stando comodamente seduti all’interno del locale o in apposito salottino “esterno” ricreato per l’occasione, cosa molto apprezzata vista la temperatura “primaverile” che ha avvolto Cagliari in questi giorni, con temperature serali vicine ai 20 gradi.

Le foto sopra riportate non rendono giustizia al negozio che consiglio di andare a vedere anche solo se siete di passaggio a Cagliari. Nella vicina Piazza Giovanni XXIII è possibile trovare facilmente parcheggio. Ho voluto includere in questa mini-recensione anche una mappa con il luogo esatto del nuovo negozio in modo da potervi regolare se possedete un navigatore satellitare o uno smartphone. Per chi volesse ulteriori dettagli, può chiamare la boutique al numero 070488032.

Condominiums Manager, Fountain Pens Collector, Digital Photography Enthusiast. Amministratore di Condomini, Collezionista di Penne Stilografiche, Appassionato di Fotografia Digitale.

Tagged with: , ,
Pubblicato su Eventi, Flickr, News, Opinioni

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Il sismabonus sarà esteso anche all'edilizia residenziale pubblica
    Estendere all'edilizia residenziale pubblica gli incentivi al miglioramento sismico. Lo ha annunciato il Ministro Delrio.In Italia, secondo quanto pubblicato con un comunicato ufficiale pubblicato sul sito del MIT, il 40% degli edifici di edilizia residenziale pubblica, sono localizzati in zona sismica 1, la più a rischio, e sono stati costruiti prima d […]
  • Servitù coattiva di passaggio e comproprietà dei fondi serventi
    Se una persona è proprietaria di un fondo intercluso, il fatto che sia anche comproprietaria dei fondi che si frappongono tra il primo e la pubblica via incide sulla possibilità di ottenere la costituzione di una servitù coattiva di passaggio?Di questo particolare aspetto relativo alla costituzione di una servitù coattiva di passaggio si è occupata – sia pur […]
  • Fumare in condominio? No, grazie.
    In Italia è oramai noto il divieto di fumo che vige nei locali chiusi, ad eccezione di apposite sale fumatori, nonché di luoghi privati non aperti ad utenti o al pubblico (per esempio: una scuola, un cinema).La legge che disciplina tale divieto, è la c.d. legge Sirchia [1] .E per quanto riguarda gli spazi condominiali? Si può fumare nelle scale, nel giardino […]
  • Il vespaio tra suolo e pavimento è parte comune se il contrario non risulta dal titolo.
    Per i beni indicati nell'art. 1117 Cc, che la norma considera di proprietà comune dei proprietari delle singole unità immobiliari dell'edificio, non si può tecnicamente parlare di “presunzione” di condominialità quanto, piuttosto, di riconoscimento legale della natura comune (Cass. n. 14809/2017).Natura comune che può essere derogata solo con patto […]
  • Infiltrazioni e accertamento tecnico preventivo
    Qual è l'utilità dell'accertamento tecnico preventivo (anche detto ATP) nel caso di presenza di infiltrazioni?Prima di entrare nel merito e ricordando sempre che non esistono formule generali valide per tutte le ipotesi, ma che bisogna valutare sempre caso per caso la migliore strada processuale da intraprendere, è utile soffermarsi sul fenomeno, l […]
  • Edifici a rischio crolli. Buone notizie. Le spese per la diagnosi saranno a carico dello Stato
    Le operazioni, che normalmente sono a carico dei privati, saranno a carico dello Stato per un investimento che si stima per circa 120 milioni di euro.Dopo il crollo della palazzina presso la città di Torre Annunziata, che ha prodotto otto vittime, il problema della sicurezza dei fabbricati sembra rappresentare una priorità per l'attuale Governo.Il Sotto […]
  • La sorte del credito condominiale in caso di fallimento del condomino-imprenditore
    L'ipotesi di fallimento del condomino imprenditore, che svolge, dunque, attività commerciale, configura, da sempre, una situazione alquanto complessa per l'amministratore di condominio, con riguardo alla gestione dell'immobile e soprattutto per quanto attiene alle precise procedure da porre in essere per il recupero delle spese condominiali de […]
  • Passi carrai. Il condominio paga la doppia imposta
    Il passo carraio va pagato anche se per la stessa occupazione è già corrisposta la Tosap e la Cosap.Questo è quanto espresso dal Tar Liguria con sentenza n. 664 emessa in data 24 luglio 2017, che ha respinto il ricorso presentato da un condominio contro il Comune di Genova. ...
  • Ecobonus in condominio. Pubblicate le regole per avere la detrazione
    La documentazione relativa all'ecobonus del 70% e del 75%, riservato alle parti comuni dei condomìni, potrà essere inviata all'Enea a partire dal 15 settembre 2017 Si allega il vademecum, aggiornato al 10 luglio, pubblicato sul sito di ENEA per gli interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, che possono acc […]
  • In caso di immobile pignorato, i canoni non percepiti vanno ugualmente dichiarati
    Anche in caso di pignoramento dell'immobile, si continua ad applicare l'art. 26, comma1, TUIR,secondo cui i redditi fondiari concorrono a formare il reddito indipendentemente dalla loro percezione.Non rileva il fatto che il contribuente riferisca di aver perduto il possesso del bene locato a seguito della nomina di un custode giudiziario diverso da […]
Statistiche del Blog
  • 38,905 hits
Categorie
Archivi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: